statistiche sito
SEI IN > VIVERE LUGANO > ATTUALITA'
articolo

Ciclabile transfrontaliera in progettazione: Luino pianifica un percorso per collegare il Lago Maggiore a Lugano

2' di lettura
34

In un'epoca in cui la mobilità sostenibile è sempre più al centro dell'attenzione, il Comune di Luino sta pianificando un progetto ambizioso: una pista ciclabile che collegherà il centro città al lago Maggiore e proseguirà fino a Lugano. Il progetto è parte di un'iniziativa più ampia che vede coinvolti diversi Comuni di frontiera nel tentativo di promuovere la mobilità lenta e sostenibile verso il Ticino.

Studio di fattibilità e finanziamento
Per la progettazione, sono stati stanziati 85'000 euro, finanziati dalla Provincia di Varese e dal Comune di Luino. L'obiettivo è di aderire a un bando Interreg, assieme al Comune di Tresa, per finanziare il progetto. La ciclabile si svilupperà lungo la Tresa, attraversando un'area boschiva per raggiungere il valico di Fornasette. Saranno utilizzate tecniche a basso impatto ambientale e l'illuminazione sarà fornita da pannelli fotovoltaici.

Quadro nazionale e locale
Il progetto si inserisce in un contesto nazionale favorevole alla mobilità ciclabile. Nel Piano Nazionale Ripresa e Resilienza italiano sono destinati 600 milioni di euro al cicloturismo per sviluppare nuove ciclovie entro il 2026. A livello locale, il progetto si intreccia con altre iniziative come "La Città dei Laghi", promossa per stimolare la cooperazione transfrontaliera e il turismo nella regione insubrica.

Sicurezza e mobilità integrata
La realizzazione di nuove piste ciclabili mira anche a ridurre il numero di incidenti correlati alla mobilità su due ruote. L'Agenzia Regionale Lombarda Emergenza Urgenza ha registrato un aumento degli incidenti che coinvolgono ciclisti e pedoni. Il progetto, quindi, rappresenta anche un impegno da parte delle amministrazioni locali per aumentare la sicurezza delle strade.

Prospettive future
Mentre ci sono ancora diversi dettagli da finalizzare, inclusi i costi e le tempistiche, l'orientamento sembra essere positivo. Il progetto potrebbe avere un impatto significativo non solo in termini di mobilità sostenibile, ma anche di sviluppo turistico per entrambe le regioni coinvolte. Ulteriori dettagli sono attesi nei prossimi mesi.



Questo è un articolo pubblicato il 13-10-2023 alle 11:49 sul giornale del 14 ottobre 2023 - 34 letture






qrcode