statistiche sito
SEI IN > VIVERE LUGANO > CRONACA
articolo

MOTOCICLISTA 18ENNE SORPRESO A 76 KM/H IN ZONA 30, DENUNCIATO E PATENTE SEQUESTRATA

2' di lettura
12

MOTOCICLISTA 18ENNE SORPRESO A 76 KM/H IN ZONA 30, DENUNCIATO E PATENTE SEQUESTRATA Il 24 aprile, un motociclista di 18 anni è stato pizzicato dalla Polizia Città di Lugano mentre guidava a 76 chilometri all'ora su via Gerso, un'area dove il limite di velocità è di 30 km/h. In seguito all'infrazione, al giovane è stata revocata la patente di guida. La Polizia cantonale e comunale di Lugano hanno riferito che il fermo è avvenuto durante un'operazione di controllo della velocità con un rilevatore laser. Il giovane è stato segnalato al Ministero pubblico come trasgressore seriale delle norme stradali per violazioni gravi della Legge federale sulla circolazione. RICHIAMO AL RISPETTO DEI LIMITI DI VELOCITÀ Le autorità ricordano che la guida ad alta velocità rimane una delle principali cause di incidenti stradali, talvolta con conseguenze gravi o fatali. Pertanto, si rinnova l'invito a tutti i conducenti a osservare i limiti di velocità per garantire la sicurezza propria e degli altri utenti della strada. Il 24 aprile, un motociclista di 18 anni è stato pizzicato dalla Polizia Città di Lugano mentre guidava a 76 chilometri all'ora su via Gerso, un'area dove il limite di velocità è di 30 km/h. In seguito all'infrazione, al giovane è stata revocata la patente di guida.

La Polizia cantonale e comunale di Lugano hanno riferito che il fermo è avvenuto durante un'operazione di controllo della velocità con un rilevatore laser. Il giovane è stato segnalato al Ministero pubblico come trasgressore seriale delle norme stradali per violazioni gravi della Legge federale sulla circolazione.

RICHIAMO AL RISPETTO DEI LIMITI DI VELOCITÀ
Le autorità ricordano che la guida ad alta velocità rimane una delle principali cause di incidenti stradali, talvolta con conseguenze gravi o fatali. Pertanto, si rinnova l'invito a tutti i conducenti a osservare i limiti di velocità per garantire la sicurezza propria e degli altri utenti della strada.



Questo è un articolo pubblicato il 26-04-2024 alle 10:30 sul giornale del 26 aprile 2024 - 12 letture